Borsa di studio “Roberto Nuti”
Regolamento Anno scolastico 2021-2022
ISCRIZIONI TERMINATE

Per questa terza edizione il Gruppo Roberto Nuti istituisce un plafond per borse di Studio e contributi agli istituti scolastici, pari a Euro 4.000 complessivi, che verranno ugualmente suddivisi nelle categorie previste dal regolamento di seguito illustrato.

Regolamento edizione 2021-2022

1. All’iniziativa possono partecipare gli allievi delle prime e delle seconde classi degli Istituti secondari di primo grado, statali (Miur) e degli Istituti secondari di primo grado paritari, di tutta Italia.

2. Per partecipare è necessario compiere correttamente entrambi i passaggi di cui alle lettere seguenti A e B:

A. Eseguire una pre-iscrizione, a cura dell’Istituto scolastico, entro il 5 marzo 2022. Tale pre-iscrizione è gratuita e deve avvenire:

a. inviando una email alla segreteria organizzativa, alla casella “redazione@rizomedia.com” o via pec “info@pec.rizomedia.com”.
b. Nella email va specificata l’intenzione dell’Istituto a partecipare, indicando anche un referente (nominativo, contatto telefonico ed email), oltre ad eventuali altre indicazioni, non necessarie, ma gradite, quali ad esempio: quante classi o quanti allievi si prevede possano partecipare.
c. La pre-iscrizione non è da intendersi come un impegno formale a partecipare, ma è un requisito per poterlo fare.
d. Eventuali richieste di eccezioni al regolamento si possono avanzare entro i termini dell’iscrizione e la risposta è a insindacabile giudizio dell’Organizzazione.

B. Presentare, entro il termine indicato nel Punto 8, un elaborato sul tema “Il mondo che vorresti per le generazioni future”, consistente in un’intervista a persone (singole o a gruppi), italiane o straniere, che svolgono regolarmente, in territorio italiano, la professione di conducente di:

a. mezzi pesanti per il trasporto di merci su strada (autocarri, furgoni di categoria superiore alle 3,5 tonnellate, ovvero mezzi che richiedono il possesso di patente C);
b. mezzi pesanti dedicati al trasporto di persone su strada (autobus, scuolabus);
c. mezzi su rotaia (treni, metropolitane, filobus);
d. mezzi agricoli.

3. Categorie. Per favorire la creatività l’intervista potrà essere svolta e presentata in forma scritta, fotografica e video. Pertanto sono istituite le seguenti categorie:

• Scritto
• Video
• foto quadrata

4. Il tema consente ampia libertà di scelta nella ricerca dei soggetti da intervistare.

5. L’intervista scritta dovrà essere dattiloscritta e compresa fra 5.000 (minimo) e 6.000 battute (massimo), spazi compresi, titolo e sommario esclusi, e dovrà essere corredata da un titolo e da un breve sommario. La non conformità di tali elementi sarà oggetto di esclusione.

6. L’intervista video dovrà essere realizzata in formato orizzontale e potrà consistere in una ripresa continua oppure con montaggio purché realizzati dal partecipante senza aiuti esterni. A scelta si potrà svolgere in forma domanda e risposta, oppure consistere in un racconto diretto della persona intervistata. L’elaborato potrà essere corredato di commento musicale e/o grafico. La musica, se presente, dovrà essere tassativamente libera da vincoli di copyright. La durata massima del video, in tutti i casi, dovrà essere compresa fra i 3 e i 6 minuti. La non conformità di tali elementi sarà oggetto di esclusione.

7. La foto dovrà essere di forma quadrata e potrà essere scattata sia con uno smartphone, sia con una fotocamera (1:1 o formato 50mm). La foto dovrà raffigurare un conducente di mezzi di cui all’articolo 2B sul suo mezzo o nella prossimità del suo mezzo, con elementi che possano simboleggiare il futuro (esempi: un oggetto nelle mani, un dipinto sulla carrozzeria, un indumento, un secondo soggetto con sé nella foto, ecc.)

8. Gli elaborati dovranno essere inviati dall’Istituto scolastico (o dall’insegnante) via email (saranno validi anche gli utilizzi di WeTransfer o di una cartella in cloud) a redazione@rizomedia.com entro e non oltre il giorno 15 giugno 2022. Il testo di accompagnamento dovrà contenere tassativamente le seguenti informazioni:

A. nome e indirizzo della scuola;
B. nome, cognome, recapito telefonico ed email del dirigente scolastico;
C. nome, cognome e classe/sezione di appartenenza dell’autore;
D. nome, cognome e recapito telefonico, ed eventualmente email, di un genitore;
E. se presente il commento musicale e/o sigla nel video occorre indicarne la fonte e l’autore.

9. Agli elaborati scritti dovrà essere obbligatoriamente allegata, da parte della scuola, la liberatoria per l’uso dell’immagine del minore nel caso risulti il candidato che riceve la Borsa di studio, per la pubblicazione sui social network del Roberto Nuti Group e sui quotidiani/riviste a cui saranno inviate le comunicazioni.

10. Agli elaborati video dovranno essere obbligatoriamente allegate, da parte della scuola:

A. la liberatoria per l’uso dell’immagine del minore nel caso risulti il candidato che riceve la Borsa di studio, per la pubblicazione sui social network del Roberto Nuti Group e sui quotidiani/riviste a cui saranno inviate le comunicazioni.
B. la liberatoria d’uso dell’immagine dell’intervistato, per la pubblicazione sul sito internet, sul canale YouTube e sui social network del Roberto Nuti Group.

11. Le informazioni di cui all’art. precedente non dovranno comparire negli elaborati ma essere indicate in un documento a parte.

12. La scuola, inviando gli elaborati, si pone come garante che gli stessi siano opera esclusiva degli allievi, senza l’intervento di adulti se non come facilitatori nel mettere i ragazzi nelle migliori condizioni di svolgere il compito.

13. Gli elaborati saranno esaminati dalla Giuria e i migliori elaborati saranno proclamati entro il mese di ottobre 2022.

14. La Giuria sarà composta da: un giornalista professionista, un giornalista e scrittore di narrativa, un giornalista con laurea in cinema e videomaker, e sarà presieduta da Massimo Nuti, Presidente del Gruppo Roberto Nuti.

15. L’assegnazione della Borsa di Studio avverrà ad insindacabile giudizio dalla Giuria che sceglierà l’elaborato migliore dal punto di vista giornalistico in tutte le categorie. Potranno costituire elementi favorevoli: un buon titolo, un buon sommario, la presenza di un montaggio nel video, la qualità audio-video e del montaggio, la presenza di una notizia autentica. In ogni caso la Giuria valuterà come prioritaria la qualità della storia e della narrazione, nonché il coinvolgimento suscitato nel lettore/utente dell’opera.

16. La cerimonia di consegna della Borsa di Studio «Roberto Nuti» sarà concordata con la scuola che ha ottenuto la Borsa di studio nel mese di ottobre o nel mese di novembre, e avrà luogo presso l’istituto stesso o in altra sede indicata dallo stesso Istituto se ritenuta più idonea.

17. Non possono partecipare gli studenti che abbiano già ottenuto la Borsa di Studio negli anni precedenti e gli studenti fino al secondo grado di parentela con i giurati.

18. Il plafond sarà così suddiviso:

A. Miglior elaborato della categoria Scritto: Euro 500; alla scuola di appartenenza del miglior elaborato della categoria Scritto: Euro 1.000;
B. Miglior elaborato della categoria Video: Euro 300; alla scuola di appartenenza: euro 1.000;
C. Miglior elaborato della categoria Foto: Euro 200; alla scuola di appartenenza: euro 1.000.

19. Qualora più candidati vincitori frequentino lo stesso istituto è previsto che la scuola si aggiudichi la somma dei contributi spettanti e corrispondenti alle categorie premiate.

20. Per un candidato non è possibile partecipare a entrambe le categorie. Non sono ammessi lavori di gruppo.

21. Le somme sopra indicate, saranno erogate dalla Roberto Nuti Spa direttamente all’Istituto scolastico, il quale dovrà provvedere a erogare allo studente la parte relativa alla Borsa di Studio.

L’erogazione della Borsa di Studio e del contributo alla scuola è subordinata alla sottoscrizione di apposite liberatorie (come da punti espressamente dedicati nel presente regolamento) che consentano al Gruppo Roberto Nuti e a chi ne cura la comunicazione di diffondere notizie, immagini della cerimonia di consegna della Borsa di studio, dei partecipanti nonché dei contenuti degli elaborati, anche in sintesi e anche associati ai marchi aziendali, nei mezzi di comunicazione corporate e/o nei media, quali giornali, social, radio, tv, ecc.

L’organizzazione della comunicazione è affidata a una struttura giornalistica che garantisce il rispetto delle normative sulla Privacy e delle regole deontologiche dell’Ordine di Giornalisti sui minori. In mancanza delle liberatorie, ovvero non sia possibile erogare la Borsa di Studio e/o il contributo alla scuola, il beneficiario diverrà automaticamente il secondo classificato e con esso la sua scuola di appartenenza, e così via. Ovvero: in mancanza delle liberatorie all’atto della consegna degli elaborati non si riceverà la Borsa di Studio.